Quali cronometri semi-professionali scegliere: i consigli

Sei alla ricerca di un buon cronometro, ma non sai come orientarti nel mare magnum di alternative disponibili sul mercato? Niente paura.

In questo articolo vedremo assieme quali sono i migliori modelli di cronometro e ci concentreremo soprattutto su quelli semi-professionali.

E dunque, quali cronometri semi-professionali scegliere? Buona lettura!

I cronometri sono tutti uguali?

I cronometri svolgono tutti la stessa funzione: misurano il tempo e possono farlo sia per quanto riguarda il tempo totale sia per quanto riguarda i tempi di giro o delle diverse frazioni.

Anche la base del loro funzionamento è molto simile. Tutti, infatti, usano il quarzo inserito in un sistema oscillatorio che rende possibile una vibrazione a frequenza costante.

Tuttavia, esistono due grandi tipologie di cronometri molto diverse tra loro: si tratta dei cronometri analogici e di quelli digitali.

I cronometri analogici

Iniziamo dai modelli più classici, ovvero quelli analogici. Questi modelli funzionano grazie alla presenza di un motore interno che, in base alla frequenza rilevata, fa muovere gli ingranaggi ai quali sono collegate le lancette.

I cronometri analogici possono essere a loro volta di due tipi:

  • manuali, dotati cioè di un primo quadrante principale per i secondi e di un secondo quadrante centrale o a ore 12 deputato esclusivamente a cronometrare i minuti
  • da polso, integrati in un orologio classico; in questo caso troverai due oppure tre quadranti secondari, rispettivamente per i secondi, per i minuti e per le ore

I cronometri digitali

Per quanto riguarda invece i cronometri digitali, questi funzionano grazie a un microprocessore che converte i valori numerici in cifre immediatamente visibili sullo schermo.

Anche questi modelli possono essere di due tipi:

  • manuali, dotati di un quadrante digitale che può avere una, due o tre linee di visualizzazione
  • da polso, spesso integrati in uno smartwatch e quindi dotati di molteplici funzioni aggiuntive

Guida ai cronometri semi-professionali

I cronometri semi-professionali sono i modelli migliori qualora tu non ti sentissi più uno sportivo alle prime armi, bensì sia ormai diventato un atleta amatoriale.

Questi modelli sono insomma ideali per chiunque sia alla ricerca di uno strumento più affidabile e in grado di garantire performance di maggior livello.

Per quanto riguarda il budget, aspettati un costo più elevato rispetto ai cronometri che hai utilizzato sinora, ma comunque ben lontano dai modelli davvero professionali e ad alti livelli.

Il cronometro più resistente

Una delle prime cose che dovrai implementare, a seconda del tuo sport di riferimento, è la robustezza e solidità del tuo cronometro. Per questo dovrai orientarti verso i modelli dotati di importanti protezioni antiurto e antigraffio.

Questi cronometri riusciranno così a resistere a colpi o a cadute frequenti, rimanendo performanti e affidabili.

Il miglior cronometro digitale manuale

Trovare il miglior cronometro digitale manuale significa cercare per le seguenti caratteristiche:

  • visualizzazione schermo a tre righe
  • precisione al millesimo di secondo
  • custodia resistente
  • peso leggero
  • memoria ampia e possibilità di richiamare precedenti risultati durante il funzionamento

Miglior cronometro analogico manuale

Quando si tratta di cronometri analogici e manuali, il loro punto di forza è l’estetica piuttosto che la precisione. Questo perché i modelli digitali sono più affidabili grazie al microprocessore interno e non hanno bisogno di essere ricaricati manualmente.

Se vuoi quindi unire i pregi di queste due tipologie puoi acquistare un cronometro ibrido: la struttura è quella classica dei cronometri analogici in acciaio inossidabile con i tasti funzione nella parte alta, ma lo schermo è quello di un cronometro digitale.

Leggero, antiurto e impermeabile questo modello è il compromesso perfetto!

Il cronometro digitale manuale perfetto per gli allenatori

Sei un allenatore e cerchi un cronometro che ti aiuti a monitorare le prestazioni di più di un allievo alla volta? Dovrai allora cercare i modelli digitali lunghi e stretti, con uno schermo dotato di quattro linee separate di cronometraggio; tali linee possono essere gestite da degli appositi tasti funzione presenti sul cronometro.

Avrai insomma quattro lap timer e quattro cronometri per quattro atleti diversi, tutto in un unico strumento digitale!

Il miglior cronometro analogico da polso

Sebbene non siano i modelli più indicati quando si tratta di monitorare prestazioni semi-professionali, esistono degli ottimi cronometri analogici da polso.

Questi modelli sono molto eleganti, con la cassa in acciaio, il vetro zaffiro e il cinturino in pelle.

Il cronometro si trova disposto in tre quadranti secondari, uno a ore 3, uno a ore 6 e l’ultimo a ore 9.

Il miglior cronometro digitale semi-professionale da polso

Un cronometro affidabile non è sempre il solo strumento che può risultare utile durante un allenamento. Per questo i cronometri digitali da polso sono i modelli privilegiati per essere usati durante la propria attività fisica.

Ecco le caratteristiche principali che devi ricercare per un cronometro da polso digitale all’altezza delle tue necessità:

  • avere un’ottima memoria per poter registrare un numero cospicuo di dati
  • essere impermeabile e protetto dagli urti
  • avere un GPS integrato assieme a un cardiofrequenzimetro, un pacer, un contapassi e un contacalorie bruciate

Cosa aspetti a cercare il nuovo modello di cronometro perfetto per te?

Nata in un piccolo paese della Sardegna e poi trapiantata a Roma, ho cercato di rendere la mia passione per la scrittura un lavoro. Mi divido tra redazione, festival, televisione, scrittura per il web e sono appassionata di beauty, fitness, benessere della persona e cura della casa. In una parola: comunicazione. Così cerco di impostare il mio lavoro e la mia quotidianità.

Back to top
menu
migliorecronometro.it