Cronometro wireless o bluetooth? Pro e contro

Sei alla ricerca di un cronometro particolarmente performante? Esiste la soluzione perfetta per te.

Si tratta dei cronometri wireless o bluetooth! Le loro caratteristiche rendono questi dispositivi particolarmente utili soprattutto per quanto riguarda il loro montaggio sulle biciclette oppure la possibilità di riuscire a comunicare facilmente con il tuo smartphone o il tuo computer portatile.

In questo articolo ti parleremo dei cronometri wireless o bluetooth e dei loro pro e contro.

Mettiti comodo e buona lettura!

Perché acquistare un cronometro wireless o bluetooth?

I cronometri sono gli strumenti ideali per monitorare i tempi delle tue prestazioni o quelli dei tuoi allievi. Infatti, l’unico modo per verificare i propri progressi è quello di avere sempre un tempo come punto di riferimento e vedere se nelle settimane o nei mesi successivi a quella prestazione i tempi riescano a diminuire anche in modo significativo. Naturalmente, ci sono delle differenze tra le diverse specialità.

Infatti, conoscere i propri tempi non è necessario solamente a coloro che si cimentano in prove fisiche come la corsa o il ciclismo, ma è fondamentale anche per i piloti di alta velocità che possono così monitorare non solo la propria prestazione, ma anche l’aspetto meccanico del proprio mezzo.

Non dimentichiamo che i cronometri sono utilizzati per misurare anche il tempo totale delle partite di diverse discipline così come i tempi delle operazioni chirurgiche.

Insomma, si tratta di uno strumento molto versatile e spendibile in tanti campi diversi. Scegliere i modelli wireless o bluetooth significa poter usare delle funzionalità aggiuntive che ne aumentino le performance rispetto ai modelli analogici.

Le caratteristiche di un cronometro wireless o bluetooth

Innanzitutto, i cronometri wireless o bluetooth sono sempre dei modelli digitali. Tuttavia, i cronometri digitali possono essere di due tipi diversi:

  • con schermo LCD
  • con schermo LED

Le caratteristiche che accomunano queste due tipologie sono soprattutto relative alla loro comodità di utilizzo. Il fatto di essere senza fili e collegabili ad altre apparecchiature tecnologiche semplicemente via bluetooth è un grande vantaggio rispetto ad altri cronometri meno moderni.

I modelli con schermo LCD risultano di dimensioni più contenute e hanno anche un basso consumo energetico; al contrario, i cronometri con schermo LED sono più ingombranti e tendono a consumare più energia.

I pro di un cronometro wireless o bluetooth

Passiamo ora ai vantaggi derivanti dall’acquisto di questi modelli senza fili e dotati di tecnologia bluetooth.

Innanzitutto, i risultati vengono mostrati direttamente sullo schermo sotto forma di cifra digitale. Di conseguenza, tu non dovrai effettuare alcun calcolo come a volte succede con i cronometri analogici, i quali tendono a essere un po’ più macchinosi per quanto riguarda la lettura dei risultati.

Inoltre, i cronometri digitali ti offrono la possibilità di memorizzare i tuoi tempi sfruttando una memoria interna integrata. In questo modo avrai sempre a tua disposizione uno storico delle tue prestazioni. In aggiunta, i tempi possono essere inviati facilmente via bluetooth sul tuo cellulare o sul tuo computer. Non dovrai fare altro che scaricare l’applicazione apposita per il cronometro che hai scelto.

I cronometri wireless o bluetooth possono essere, a seconda del modello scelto, integrati in un orologio digitale. Ciò significa che non avrai semplicemente a tua disposizione un cronometro, bensì uno strumento dotato di molteplici funzionalità diverse.

Per esempio, potrai tenere sotto controllo i passi quotidiani, le calorie bruciate, avere un pacer e un GPS integrato. Questi modelli ti offrono anche delle funzioni molto importanti per la gestione delle attività quotidiane, come un timer, una sveglia, un’agenda e il calendario.

In ultimo, i cronometri digitali hanno anche dei vantaggi strutturali decisamente importanti: sono infatti dotati di una protezione antiurto, sono impermeabili e, a seconda del modello, offrono una protezione più o meno elevata alla pressione subacquea.

I contro di un cronometro wireless o bluetooth

Ma quali sono i contro di un cronometro wireless o bluetooth? Praticamente nessuno.

Possiamo infatti affermare che l’acquisto di un cronometro digitale è sempre preferibile all’acquisto di un cronometro analogico. Ecco alcuni dei motivi:

  • i modelli digitali sono di più facile lettura
  • i cronometri analogici non hanno una memoria interna
  • i cronometri digitali hanno lo schermo retroilluminato e, nel caso dei modelli manuali, possono avere una torcia integrata
  • i modelli analogici devono essere ricaricati manualmente
  • spesso il limite massimo di minuti misurabili con i cronometri analogici sono quindici oppure, nel caso dei cronometri più avanzati, trenta
  • i cronometri digitali sono impermeabili e possono essere utilizzati anche sott’acqua

I cronometri analogici sono preferibili solamente nel caso in cui si stiano allenando degli atleti per delle gare veloci come i 100m di corsa o nuoto. La loro precisione per quanto riguarda le misurazioni di tempi brevi è infatti molto elevata, ma la loro struttura non li rende ideali per essere utilizzati dall’atleta. Per questo sono spesso preferiti dagli allenatori.

I cronometri wireless o bluetooth, invece, possono essere anche appesi tramite cordino al collo oppure al polso, risultando così meno ingombranti e fastidiosi. Naturalmente, la soluzione migliore rimane quella di acquistare un modello da polso, così da poter avere direttamente un pratico cinturino!

Nata in un piccolo paese della Sardegna e poi trapiantata a Roma, ho cercato di rendere la mia passione per la scrittura un lavoro. Mi divido tra redazione, festival, televisione, scrittura per il web e sono appassionata di beauty, fitness, benessere della persona e cura della casa. In una parola: comunicazione. Così cerco di impostare il mio lavoro e la mia quotidianità.

Back to top
menu
migliorecronometro.it